Linea per tubi multistrato da 1200 mm in PE 100 RC ad elevata resistenza

Basandosi sulle proprie capacità di innovazione nel settore della produzione di macchinari per l’industria dei tubi, Tecnomatic ha recentemente concluso l’avviamento della prima linea per tubi multistrato in Medio Oriente, con dimensione massima di 1.200 mm. Prima ed unica nel suo genere per l’area di riferimento e nel mondo, questa linea di estrusione, grazie alle sue caratteristiche tecniche che permettono portate fino a 2.000 Kg/h, rappresenta un'importante innovazione nell’ambito della produzione dei tubi in plastica.

MUNA NOOR, società operante in Oman e parte del gruppo Kuwaitiano “Boubyan Petrochemical Co.”, si è rivolta a Tecnomatic per fissare nuovi obiettivi e standard di prodotto nell’area Mediorientale. L'azienda specializzata nella produzione di tubi in PE fino a 800 mm, grazie alla qualità dei propri prodotti, gode di grande considerazione tra i propri clienti, e ha recentemente inaugurato una nuova unità produttiva nella strategica zona della città di Sohar. In questa moderna struttura è stata avviata la produzione di tubi corrugati doppia parete in PP fino a 1.200 mm, raccordi, pozzetti e tubi multistrato ad elevata resistenza in PE. Con la nuova linea di produzione la società amplia così il proprio portafoglio prodotti, rafforzandosi come riconosciuto leader di mercato nella regione e introducendo una nuova tipologia di tubi. La qualità e l’innovazione vengono perseguite attraverso l’uso dei macchinari più moderni, agli ultimi ritrovati nel campo delle materie prime e a una produzione su licenza di una delle più grandi aziende di trasformazione della plastica; l’olandese Wavin Overseas BV. Wavin, è uno dei principali produttori di tubi in plastica nel mondo, detiene una posizione di vertice nella maggior parte dei paesi europei e dal 2012 è parte del Gruppo Mexichem.

Le tubazioni di tipo multistrato, offrono una soluzione pratica alle difficoltà di installazione ed uso dei tubi in PE, fornendo un grado di sicurezza maggiore ad un minimo costo aggiuntivo di produzione. Grazie all’utilizzo delle migliori materie prime disponibili sul mercato si accresce le capacità di resistenza strutturale del tubo, assicurando maggiore protezione e resistenza nel tempo. Questa tipologia di tubi è la soluzione ideale per i terreni rocciosi dell’Oman e di tutto il Medio Oriente, che possono creare forti sollecitazioni fisiche sulla parete del tubo. Grazie a resine più moderne ed efficienti denominate (HSCR), “alta resistenza alla crescita lenta della frattura” le tubazioni in PE 100 multistrato offrono la più elevata resistenza per l’installazione di condotte per fluidi in terreni rocciosi, anche se la tubazione non viene collocata su letto di sabbia. Questi materiali sono anche la soluzione ideale per le tubazioni installate utilizzando nuove tecniche senza scavo “trenchless”, di inserimento “pipe bursting” per la ristrutturazione delle vecchie reti acqua o gas, o per nuove tubazioni utilizzando sistemi di aratura ad alta velocità “ploughin in” o di perforazione direzionale “directional drilling”. Borouge è stato il partner ideale per la fornitura di materia prima per questo progetto, con il suo BorSafe ™ HE3490 - LS - H HSCR PE100.

Per soddisfare le aspettative di qualità e le esigenze del cliente la linea di estrusione TECNOMATIC è equipaggiata di estrusori della serie Vega in L/D 37 e degli ultimi ritrovati tecnologici per quanto concerne le teste di estrusione multistrato. La linea si compone di tre estrusori; due Vega 60 per gli strati interno ed esterno e un Vega 90 per lo strato centrale, per una portata totale di 2.000 kg/h e un’eccellente omogeneizzazione del materiale.
Questi estrusori, che fanno parte da diversi anni della gamma dei prodotti Tecnomatic, sono caratterizzati da una basso consumo energetico, grazie ad un ottimizzato design dalla vite di plastificazione e a motori in corrente alternata. La bocchetta di alimentazione di tipo scanalato per un'eccellente capacità produttiva, il controllo del processo di estrusione tramite PC industriale con moduli di analisi del consumo energetico e l’assistenza remota via internet ne completano la configurazione tecnica.

Innovativa e fondamentale per il processo di produzione multistrato, è la nuova testa di estrusione “VENUS MULTI 3 1200”. Basata su una configurazione a tre spirali, assicura un flusso del fuso ottimale, una vasta gamma di distribuzione degli strati e rappresenta una tappa importante nella produzione di tubi di grande diametro multistrato basati su materiali HSCR. La testa integra le principali caratteristiche delle teste di estrusione Tecnomatic quali; dimensioni compatte, bassa pressione di esercizio con conseguente risparmio energetico e sistema di termoregolazione (HCS) per una perfetta uniformità della temperatura interna. La gamma di diametri coperta si estende dal 250 al 1.200 mm, con tre diametri prodotti per singola matrice fino a 800 mm, mediante il classico sistema a tiraggio (draw-down mode). Per le misure superiori a 800 mm si preferisce una modalità di lavoro 1:1 (swelling mode) per un migliore controllo della eccentricità del tubo e della ovalizzazione. I maschi delle matrici sono composte in due parti, con una parte frontale a definire la misura e rapidità di cambio della spessore. La testa è completa di un solido carrello di supporto, con inclinazione idraulica per una facile operazione di smontaggio e, non ultimo, il sistema “Pipe Air Cooling” (PAC). Il “PAC” fornisce un intenso raffreddamento della superficie interna del tubo, aspirando aria nella direzione opposta di estrusione. Il flusso d'aria, garantisce una uniformità di raffreddamento a 360 ° sulla parete del tubo, diminuisce la differenza nella velocità di solidificazione e le tensioni interne. Questa soluzione permette una minore lunghezza di raffreddamento, oltre a ridurre in modo significativo l’ovalizzazione e l'eccentricità.

La linea è sincronizzata con dosatori gravimetrici per ogni estrusore, al fine di garantire una continua e costante alimentazione del materiale, registrare le variazioni di portata, assicurare un perfetto controllo del peso x metro e una miglior distribuzione dello spessore. Il sistema di dosaggio funziona in connessione con un apparato di misurazione ad ultrasuoni a 16 sensori, per garantire la perfetta conformità ai parametri di processo, ed il controllo dei dati di spessore, diametro interno ed esterno e del controllo dell’ovalizzazione ed eccentricità.

Per riuscire a raffreddare la gamma di tubi di diametro 250 ÷ 1.200 mm e spessori fino a 88,2 mm. la linea è dotata di due vasche di calibrazione, per un totale di 18 metri. La prima vasca di calibrazione di 10 mt. di lunghezza, può essere separata nella prima zona di vuoto, mediante un ingranaggio elettroidraulico, per agevolare l'avviamento e il monitoraggio del tubo. La seconda vasca di calibrazione a zona di vuoto unica di 8 mt. è una necessità legata alle elevate prestazioni della linea, che richiede un maggior lunghezza del vuoto, e di vasche di raffreddamento a spruzzo, per una lunghezza totale di oltre cinquanta metri. L'attrezzatura a valle include un traino a dieci cingoli, ognuno controllato da un motore AC vettoriale indipendente ed una taglierina planetaria con taglio a lama e dispositivo di bloccaggio universale per un taglio accurato e privo di sbavature.

Tutte le aziende coinvolte nel progetto hanno espresso un elevato grado di soddisfazione per la qualità dei risultati raggiunti sin dalle prime fasi di avviamento, e ritengono che il progetto non solo rappresenti un significante passo in avanti nella sicurezza del prodotto ma anche una pratica soluzione che possa ridurre i costi complessivi di progettazione e installazione, con un modesto aumento del costo del tubo.